Chimico/Farmaceutico – Baie di carico autoportanti (MI)

Messa in sicurezza zona di carico/scarico.

Descrizione intervento

Le baie di carico autoportanti sono una soluzione su misura che serve a mettere in sicurezza una zona di carico/scarico. Si tratta di un sistema removibile, ideale quando non è  possibile realizzare strutture fisse o fondazioni.

L’installazione di baie di carico con zavorre o contrappesi è un sistema anticaduta che deve essere eventualmente studiata, disegnata e realizzata in base alle criticità del sito. Non è una semplice installazione, è un lavoro di progettazione!

La particolarità di questo progetto è data dalla presenza di tombini e canali di scolo, che hanno determinato l’impossibilità di realizzare dei plinti o di effettuare scavi in generale, di conseguenza abbiamo optato per l’installazione di baie di carico autoportanti.

I lavori, effettuati a ridosso di una parete, sono stati resi ulteriormente complicati dalla presenza di un’opera in carpenteria già esistente, che richiedeva la posa dei contrappesi al di sotto della stessa.

Il risultato è una soluzione che:

  • si integrata perfettamente allo stabilimento;
  • permette le quotidiane operazioni di carico/scarico e di pulizia delle cisterne in completa sicurezza;
  • può essere utilizzata da 4 operatori;
  • minimizza l’impatto geometrico  della struttura di supporto dei dispositivi anticaduta sulle vie di passaggio dei mezzi

 

Un lavoro ad hoc per garantire sempre la sicurezza dei lavoratori.

Luogo: Milano

Impianto: Binario, baie di carico autoportanti

Tipo di intervento: Messa in sicurezza di baie autoportanti in una zona di carico/scarico.

Binario-per-baia-di-carico-autoportante-Genesi_by_Somain_Italia-010

Gallery

Cataloghi & Brochure

Chiedi informazioni o un preventivo

Somain Italia S.r.l

Via Donizetti, 109/111
24030 Brembate di Sopra
Bergamo
Italy

T. +39 035 620380

Genesi, le origini
della sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment